Come progettare uno stand fieristico

Come progettare uno stand fieristico

Il successo della partecipazione ad un evento fieristico di settore dipende da molti fattori differenti, tra questi c’è sicuramente lo stand realizzato, il cui costo impatta notevolmente sul budget investito.



Essendo uno degli elementi più importanti deve essere progettato per raggiungere più facilmente gli obiettivi stabiliti dal progetto strategico.

Per realizzare uno stand fieristico di successo bisogna stare attenti a tante cose, non si può pensare di tirare in piedi quattro pareti, mettere qualche sedia, un tavolo, stampare volantini, locandine e pensare che il successo venga da solo.

È come pensare di vincere una gara di formula 1 utilizzando una qualsiasi vettura che circola quotidianamente per le strade italiane, serve un’auto da corsa pensata per questo tipo di competizione, progettata per vincere e per avere la meglio sulla concorrenza.

Lo stand in fiera mette in mostra l’immagine ed i valori aziendali, in più ci si scontra con tante altre realtà che sono presenti nello stesso luogo ognuna per massimizzare l’investimento e vincere la concorrenza.

Come progettare uno stand fieristico

Serve definire prima di tutto avere ben chiaro cosa si vuole mostrare e far arrivare al pubblico dell’evento, prodotti, macchinari, servizi, oggetti, fare consulenza, fare incontri, fare convegni, ognuno di questi micro obiettivi prevede una progettazione e la realizzazione di uno spazio specifico.

La coordinazione tra azienda ed allestitore è fondamentale per creare uno stand di successo, l’azienda deve trasferire filosofia, conoscenza, idee ed obiettivi all’agenzia che si occupa dell’allestimento che a sua volta trasformerà le parole in fatti.

Nel concreto l’allestitore avrà bisogno di conoscere le dimensioni dello spazio da occupare con lo stand fieristico, sia in termini di superficie che di altezza, da questa prima base si possono fare diverse valutazioni su come definire la struttura di tutto l’allestimento e capire quali spazi poter utilizzare.

Le dimensioni contano molto all’interno di padiglioni molto ampi, poter far emergere lo stand rispetto alla concorrenza è utile per farsi riconoscere ed attrarre pubblico.

L’uso delle luci e della giusta illuminazione permette di mettere in risalto sia lo stand che gli oggetti all’interno, illuminare una vettura, un macchinario, un prodotto, farne emergere le qualità visive ed emozionali usando la giusta luce, da modo di differenziarsi dalla concorrenza.

L’uso dei colori è altrettanto importante, soprattutto se abbinati alla giusta illuminazione, tonalità ad alto contrasto come basi bianche ed elementi dai toni forti, permettono di dare un risalto elevatissimo a tutto lo stand ed a ciò che è presente sia all’interno che all’esterno.

Sempre più spesso gli stand sono progettati e realizzati partendo da superfici lucide chiare che giocano su contrasti forti facendo emergere lo spazio rispetto alla concorrenza.

La tecnologia la fa da padrone anche nell’ambito degli allestimenti fieristici, elementi multimediali permettono di sviluppare contenuti emozionali ad alto impatto visivo che aiutano ad attrarre il pubblico allo stand.

Scegliere quale tecnologia implementare dipende da ciò che si vuole mettere in mostra, possono essere dei semplici monitor dove scorrono video ed immagini che riguardano l’azienda, prodotti, servizi, soluzioni oppure creare degli spazi completamente interattivi con schermi touchscreen, sviluppo di realtà virtuale, realtà aumentata ed altro ancora.

Ogni elemento grafico inserito all’interno dello stand deve essere pensato e progettato per uno scopo, la posizione del logo, l’applicazione di frasi o di incentivi all’azione devo permettere di raggiungere un obiettivo, emergere dalla concorrenza o generare curiosità al pubblico, tanto per citarne un paio.

Progettare uno stand fieristico si basa sulla conoscenza approfondita dell’evento a cui si partecipa, della tipologia del pubblico, di ciò che si vuole mostrare, dal proprio budget, dal tipo di obiettivi che si vogliono raggiungere.

Da queste basi si può pensare di rendere concrete tutte le idee ed il piano strategico in modo che il tutto si trasformi in un allestimento di successo sotto tutti i punti di vista.